MENU
MENU
Vai ai contenuti

10 motivi per scegliere una vacanza alle isole Azzorre

Pubblicato da Vagamondo Travel Blog in Portogallo · 28 Giugno 2022

Info e consigli per le tue vacanze sulle isole delle Azzorre. Cosa mangiare, cosa vedere, dove dormire e come arrivare


azzorrre

Come la vacanza perfetta per i viaggiatori che danno la priorità al contatto con la natura e al regno animale e danno valore al cibo e alle tradizioni locali, le isole Azzorre attirano gli amanti dello sport, della natura e del birdwatching, senza dimenticare i golfisti e gli escursionisti che amano fare lunghe passeggiate immersi nel verde e nell'azzurro della natura. Inoltre, le isole attirano anche gli appassionati di arte e cultura, persone in cerca di hotel sorprendenti e amanti della buona cucina, ricca di tradizione ma innovativa che utilizza ingredienti di prima qualità da fonti certificate. Le sue principali attività economiche sono l'agricoltura, la produzione del latte, l'allevamento del bestiame, la pesca e il turismo, il quale sta assumendo un peso sempre maggiore all'interno dell'economia dell'arcipelago. Una grande percentuale della popolazione è, infatti, direttamente o indirettamente impiegata nei servizi e nel settore terziario. Con tanto ancora da scoprire, c'è un posto speciale per tutti nelle isole Azzorre.


Azores Promotion Board

Le isole dell’arcipelago delle Azzorre si trovano nell’oceano Atlantico e sono collegate con l’Europa grazie ai voli delle compagnie aeree TAP Portugal, Ryanair e Azores Airlines. I collegamenti aerei sono frequenti soprattutto nel periodo compreso tra aprile e ottobre, ma non esistono collegamenti diretti dall’Italia. Ottima soluzione è fare una tappa in Portogallo, prendendo un volo per Lisbona, e poi un secondo volo per una delle isole.

Indice:

01. LA DESTINAZIONE PIÙ SICURA D'EUROPA

Le Azzorre sono state considerate una delle destinazioni turistiche più sicure in Europa nel 2021. Questo riconoscimento si basa sulla sicurezza legata al turismo, sul basso numero di casi e su un servizio sanitario che assicura test prima/all'arrivo nell'arcipelago per controllare la trasmissione del virus. Il riconoscimento è stato assegnato da European Best Destinations, un sito web che promuove la cultura e il turismo in Europa, e rafforzato da tutti quelli che hanno scelto le isole Azzorre come meta di vacanza.

02. IL PRIMO ARCIPELAGO AL MONDO A ESSERE CERTIFICATO COME DESTINAZIONE DEL TURISMO SOSTENIBILE

Questo riconoscimento è stato assegnato nel 2019 da EarthCheck Sustainable Destination, un programma che fornisce una base scientifica per valutare l'impatto ambientale e sociale di una destinazione turistica e misurare le sue prestazioni rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile. Le Azzorre sono tra le prime 100 destinazioni globali sostenibili. Questo premio è stato creato nel 2014 e le Azzorre l’hanno vinto per il terzo anno consecutivo nel 2020. È stato fondato da quattro organizzazioni di turismo sostenibile: TravelMole.com, VISION on Sustainable Tourism, Totem Tourism e Green Destinations. Inoltre, le isole Azzorre nel 2017, hanno vinto ancora una volta il Platinum Award in riconoscimento della qualità ambientale della costa, occupando il primo posto in Europa.


Corvo Azzorre landscape paesaggio

03. DESTINAZIONE PREMIATA CON TUTTE LE CLASSIFICAZIONI UNESCO

Le Azzorre ospitano quattro delle otto Riserve della Biosfera del Portogallo: Graciosa e Corvo (classificate dal 1997), Flores (dal 2009) e la Riserva della Biosfera Fajãs de São Jorge (dal 2016). Il Geoparco delle Azzorre esiste dal 2013 ed è costituito da una rete unica di 121 geositi in tutte le nove isole dell'arcipelago. Secondo la Convenzione di Ramsar, le isole hanno 13 siti classificati: i laghi Fajãs dos Cubres e Caldeira de Santo Cristo (isola di São Jorge), Caldeira da Graciosa, Caldeira do Faial, Caldeirão do Corvo, i complessi vulcanici di Furnas, Sete Cidades e Fogo (Isola di São Miguel), gli isolotti di Formigas, la barriera corallina di Dollabarat, l'altopiano centrale dell'isola di Terceira (Furnas do Enxofre e Algar do Carvão), il Paul de Praia da Vitória (isola di Terceira) e gli altipiani centrali dell'isola di Flores (Morro Alto), l'isola di São Jorge (Pico da Esperança) e l'isola di Pico (Achada). Per quanto riguarda il patrimonio culturale e naturale mondiale, le Azzorre hanno due aree classificate come patrimonio mondiale dell'UNESCO: il centro storico di Angra do Heroísmo (primo in Portogallo, nel 1983) e il paesaggio della cultura vinicola dell'isola di Pico (2004). Il 24 giugno 2019, l'UNESCO ha designato la Carta Archeologica Subacquea delle Azzorre uno dei primi cinque esempi di buone pratiche per la protezione del patrimonio culturale subacqueo.


sao miguel azzorre natura

04. UNA DESTINAZIONE CON MOLTEPLICI ATTRAZIONI DA ESPLORARE TUTTO L'ANNO

Le nove isole di origine vulcanica dell'arcipelago delle Azzorre, sono sparse su una striscia di circa 600 km dell'oceano Atlantico settentrionale, dall'isola di Santa Maria all'isola di Corvo e ospitano 246.772 persone (dati 2011) e distano 1.600 km dall'Europa e 2.454 km dal Nord America (Canada). Costituiscono una delle due regioni autonome del Portogallo e sono divise in tre gruppi geografici: il gruppo orientale, comprendente Santa Maria e São Miguel; il gruppo centrale, comprendente Terceira, Graciosa, São Jorge, Pico e Faial; e il gruppo occidentale, composto da Corvo e Flores. Insieme al Madera, Canarie e Capo Verde, le Azzorre costituiscono la regione biogeografica della Macaronesia, che significa "le isole fortunate", sia per coloro che ci vivono che per coloro che la visitano.


Santa Maria
La più antica delle isole (circa 8 milioni di anni) e la più a est, è conosciuta come "l'isola del sole". È qui che troverai le rare spiagge bianche dell'arcipelago, i paesaggi protetti di Baía da Maia e Praia Formosa e Recreio das Fontinhas, Valverde e Mata do Alto. Le riserve forestali ricreative sono perfette per gli sport all'aria aperta e le attività ricreative, con molto spazio per tutti.

azzorre santa maria

São Miguel
Questa è l'isola della Lagoa das Sete Cidades (Lago delle Sette Città), Lagoa do Fogo (Lago di Fuoco) e Furnas. Quest'isola ospita anche le uniche piantagioni di tè in Europa.

azzorre sao miguel

Terceira
Originariamente chiamata “Isola di Cristo”, è qui che troverai Angra do Heroísmo, il cui centro storico è classificato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità dal 1983. L'isola, oltre a tanta cultura con mostre periodiche, concerti e rappresentazioni teatrali, offre paesaggi naturali unici come la più grande foresta di alloro e Algar do Carvão, geosito d’importanza internazionale.

azzorre terciera

Graziosa
È la seconda più piccola dell'arcipelago e anche la più pianeggiante, la massima elevazione è situata a 450 m s.l.m. in corrispondenza della Caldeira de Graciosa, un cratere spento classificato come monumento naturale. L'isola ha un solo comune, Santa Cruz da Graciosa e dal 2007 fa parte della Rete mondiale di riserve della biosfera dell'UNESCO. Essendo l'isola meno collinare, ha un terreno pianeggiante e fertile che produce grandi vendemmie agricole e vinicole. Uno dei suoi prodotti tipici è il liquore Andaia, ottenuto dalla distillazione del vino rosso ottenuto dalle uve dell'isola.

azzorre graciosa

São Jorge
È qui che si produce il formaggio São Jorge, amato in tutto il mondo e, probabilmente, prodotto sin dai primi insediamenti sull'isola nel XV secolo. Tra i formaggi più pregiati al mondo, ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta nel 1991.

azzorre sao jorghe

Pico
Uno dei due siti classificati dall'UNESCO dell'arcipelago con la vetta più alta del Portogallo, il monte Pico di 2.350 metri, classificato come Riserva Naturale dal 1982, è l'attrazione più famosa dell'isola. Il paesaggio vitivinicolo protetto di Pico, è un altro motivo per visitarlo e offre l'opportunità di degustare ottimi vini rinomati.

azzorre pico

Faial
A soli 6 km da Pico, Faial è una zona marina più famosa nel mondo: Marina da Horta. Al Capelinhos Volcano Interpretation Centre, si può rivivere una delle eruzioni meglio documentate al mondo, avvenuta a un miglio dalla costa nel settembre 1957 e durata 13 mesi.

azzorre failal

Corvo
Questa è l'isola più piccola dell'arcipelago con circa 465 abitanti. Sorge su un vulcano che iniziò a emergere dal mare circa 730.000 anni fa. Prima che crollasse e si formasse un cratere circa 430.000 anni fa, si stima che fosse alto quasi 1.000 metri. Lago Caldeira, situato all'interno del cratere, è assolutamente da vedere, considerato il posto migliore dell'intero arcipelago per il birdwatching.

azzorre corvo

Flores
Il punto più a ovest del vecchio continente, questo è l'ultimo posto in Europa, dove il sole tramonta. Nel 2009 è stato aggiunto alla Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera dell'UNESCO grazie all’abbondanza di foresta originaria, scogliere e aree marine adiacenti. Per renderlo ancora più speciale, la maggior parte dell'isola è ricoperta di ortensie blu.



azzorre flores

05. UNA DELLE MIGLIORI DESTINAZIONI SUBACQUEE DEL MONDO

Una temperatura media del mare compresa tra 22ºC in estate e 16ºC in inverno e una buona visibilità nell'acqua cristallina rendono le Azzorre la destinazione perfetta per le immersioni. La varietà dei paesaggi – alcuni con fondali vulcanici – ricca di ecosistemi e siti archeologici sottomarini sono alcune delle principali attrazioni per tutti i subacquei appassionati.

Dove immergersi?
Le immersioni sono possibili su ogni isola. Ognuna offre un'esperienza diversa.
BAIXO DOS ROSAIS, SÃO JORGE
Situato a sole 3 miglia dall'estremità occidentale dell'isola, è noto per la sua abbondanza di acciughe, a non più di 15 metri di profondità.
RISERVA VOLONTARIA DEL CARNEIRO DOS NEROS
A soli 100 metri dall'isola di Corvo, fa parte di una riserva marina della biosfera dell'UNESCO creata volontariamente dalla popolazione locale.
IMMERSIONE IN GROTTA
Su tutte le isole, lungo la costa e nelle zone più basse, si possono osservare innumerevoli formazioni rocciose a tunnel, alcune delle quali lunghe decine di metri. Ci sono anche grandi grotte con varie camere interconnesse e imponenti caverne, dove è possibile fare immersioni.
NAUFRAGIO TERCEIRENSE
A soli 2 minuti di barca di fronte alla soleggiata spiaggia di Vila da Praia si trova il punto d’immersione più famoso dell'isola di Graciosa: una nave da carico di 40 metri a una profondità di 20 metri che oggi è abitata da un'abbondanza di vita marina.
RELITTO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Situato a soli 5 minuti di barca da Ponta Delgada e a una profondità inferiore ai 20 metri, questo relitto giace sul fondale sabbioso da oltre 4 decenni e ospita murene e polpi che si riparano tra centinaia di tubi e metallo delle strutture. Questa nave lunga 130 metri è una delle oltre 2.750 Liberty Ship costruite negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale per aiutare i suoi alleati dall'altra parte dell'Atlantico ed è adesso uno dei siti d’immersione più popolari delle Azzorre.
CON SQUALI BLU
Possibile su varie isole dell'arcipelago, tuttavia il sito più popolare e originale per quest’attività è il monte sottomarino Condor, situato a circa 10 miglia dall'isola di Faial. Vi si accede da quest'ultimo e da Pico.
Quando immergersi?
Tra giugno e settembre/ottobre, a causa della combinazione di vari fattori climatici con temperature dell'aria e del mare più elevate, periodi di sole più lunghi e condizioni di visibilità dell'acqua più elevate.


azzorre subacquea

06. CINQUE SECOLI DI STORIA E TRADIZIONE

Scoperta e colonizzata dai portoghesi all'inizio del 15 secolo, le origini dell'arcipelago delle Azzorre sono avvolte in un mistero. Alcuni storici sostengono che diverse isole fossero presenti sulle mappe genovesi del 1351, scoperte al ritorno dalle spedizioni alle Isole Canarie durante il regno del re Alfonso IV del Portogallo. Altri affermano che la scoperta sia stata fatta da marinai al servizio del principe Enrico il Navigatore. Si ritiene che Santa Maria e São Miguel siano state le prime isole trovate, intorno al 1427, dal marinaio portoghese Diogo de Silves.

Il 15 agosto 1432, l'Assunzione di Nostra Signora, Gonçalo Velho Cabral e il suo equipaggio sbarcarono sull'isola che chiamarono Santa Maria in omaggio alla Santa Vergine, stanziata nel 1439 principalmente da portoghesi dell'Algarve. Per rendere la terra fertile e pronta per la coltivazione, i primi coloni dovettero tagliare la fitta vegetazione. Dopo questo, l'allevamento e l'agricoltura divennero le attività principali, con grano, guado e canna da zucchero come colture principali.
Alla fine del 18° secolo, sia il tè sia il tabacco sarebbero diventati raccolti molto importanti per São Miguel.
Con la comparsa delle navi a vapore, i porti delle Azzorre, in particolare Ponta Delgada e Horta, gli unici con frangiflutti e moli di ormeggio di notevoli dimensioni, hanno svolto un ruolo significativo nella fornitura di carbone alle navi e hanno rappresentato scali molto importanti per i naviganti che attraversavano l'Atlantico.

07. UNA DELLE MIGLIORI DESTINAZIONI PER AVVENTURE TERRESTRI, MARITTIME E AEREE

Con una gamma molto diversificata di attività disponibili, le Azzorre sono diventate una destinazione ideale per chi cerca l'avventura, con l'ulteriore extra di uno stretto contatto con la natura e la sostenibilità. La loro fama si è diffusa e nel 2020 le Azzorre sono state votate come la principale destinazione europea per il turismo d'avventura dai World Travel Awards.


SULLA TERRA:
PERCORSI E MOUNTAIN BIKE
Ci sono circa 89 diversi sentieri certificati e segnalati nelle Azzorre per un totale di circa 800 km. I percorsi sono classificati in base al livello di difficoltà, distanza e tipologia, lineari o circolari. In qualsiasi periodo dell'anno, con o senza guida, sono disponibili più scelte per gli appassionati di mountain bike o per chi vuole semplicemente godersi una passeggiata in bici.
GEOTURISMO TREKKING
Le origini vulcaniche dell'arcipelago, le ridotte dimensioni delle isole e la loro vicinanza, fanno sì che in qualsiasi momento dell'anno e su qualsiasi isola sia possibile esplorare la geodiversità. Dal visitare i coni vulcanici che crollano e i loro laghi, camminare lungo le fajãs e vedere le catene montuose vulcaniche e i resti di recenti eruzioni. Puoi anche scendere in grotte e tunnel vulcanici, scoprire un mondo sotterraneo e assistere al gorgogliare dei geyser.
EQUITAZIONE
Questo è un modo diverso di scoprire le isole che offrono una prospettiva unica. Al galoppo o al trotto, esplorare le Azzorre su un cavallo ben addestrato lusitano o portoghese Cruzado è un'esperienza memorabile che ti collega strettamente con la natura.
CANYONING
Ciò comporta la discesa di ripidi corsi d'acqua con la discesa in corda doppia, il salto, l'arrampicata e lo slittino per superare gli ostacoli, offrendo l'opportunità di scoprire paesaggi affascinanti. Le alte scogliere e le cascate che scendono a picco nel mare, tratti caratteristici di alcuni sentieri delle Azzorre, sono le principali attrattive di quest’attività.

azzorre equitazione

NELL'ARIA:
PARAPENDIO
Intorno alle nove isole esistono circa 32 siti, dove è possibile decollare e atterrare in sicurezza. Da soli o in tandem, le condizioni climatiche miti assicurano di poter "fare un salto" durante tutto l'anno.

azzorre parapendio

SUL MARE:
OSSERVAZIONE DELLE BALENE
Nelle acque intorno all'arcipelago, troverai circa un terzo delle 81 specie mondiali di balene e delfini. Oltre ad un meraviglioso giro della costa, è comune vederne vari tipi balene, delfini e altre specie.
STAND UP PADDLE, CANOA E KAYAK
Scegli tra acque libere o corsi d'acqua interni, se esplorare le scogliere intorno ai laghi, in fondo a coni vulcanici o pagaiare intorno agli isolotti per osservare gli uccelli marini ed entrare nelle grotte.
SURF E BODYBOARD
La diversità costiera delle diverse isole, con alte scogliere e basi rocciose in alcuni casi e fondali più piatti e sabbiosi in altri, fornisce una varietà di onde consistenti. L'aria mite e le temperature dell'acqua rendono possibile quest’attività durante tutto l'anno.
ANDARE IN BARCA
Le Azzorre attirano marinai da tutto il mondo, principalmente per la loro posizione e perché tutte le isole hanno porti e ormeggi, senza dimenticare la partecipazione ai vari regate internazionali. Per chi vuole solo fare una gita in barca a vela o noleggiarne una per pochi giorni, con o senza skipper, puoi trovare compagnie pronte a fornire barche a vela affascinanti.


azzorre Whale watching balene

08. ARCHITETTURA, ARTE E CULTURA

Poiché porto chiave sulle rotte marittime dalle Americhe e dalle Indie occidentali, l'arcipelago delle Azzorre è stato modellato dallo scambio culturale, che ha influenzato l'architettura, l'arte e la cultura delle isole.

Nel corso degli anni, i portoghesi della terraferma che si trasferirono alle Azzorre iniziarono a far sentire la loro influenza, in particolare quelli del sud del paese. Questo spiega la vista comune di case a un piano imbiancate a calce con bande di colore intorno alle finestre e ai tetti come nell'Alentejo e nell'Algarve. Piastrelle e opere in pietra iniziarono ad apparire anche su edifici più complessi dell'epoca, influenzando l'architettura che seguì. Nei secoli XVII e XVIII compaiono le case padronali, più grandi e costruite su più piani. Era comune per loro avere cappelle proprie, segno dell'ispirazione religiosa e devozione dei loro proprietari (molte sono ancora visibili in vari luoghi dell'arcipelago). La religione continua a svolgere un ruolo importante nella cultura delle isole. Su tutti si svolgono, in diverse settimane dell'anno, celebrazioni religiose, in cui le persone si riuniscono per pellegrinaggi, processioni e altri momenti di fede che sono un segno indelebile della devozione di una comunità che dipende dal mare per la sua sopravvivenza.
Oggi la vita artistica e culturale delle isole è sempre più vivace, con musei, gallerie, concerti, musicisti, gruppi teatrali e luoghi di spettacolo in ogni isola. Inoltre, i numerosi musei e centri visita sparsi per l'arcipelago, conservano la storia di fortuna e sventura che hanno plasmato l'identità di questo popolo.

09. OSPITALITÀ DELLE AZZORRE

Le Azzorre sono conosciute in tutto il mondo per la loro ospitalità, segno indelebile di un popolo semplice dai sorrisi calorosi che offre un'accoglienza impareggiabile.

Da Santa Maria a Flores, questa è una caratteristica comune che rimane la stessa qualunque sia la morfologia, la storia o le abitudini di ogni isola. L'arte di accogliere gli estranei è una delle caratteristiche che contraddistingue le Azzorre: conoscendo la loro storia e orgogliosi di un patrimonio unico e sorprendente, sono desiderosi di condividere le loro case con tutti: c'è sempre spazio per gli altri nel paradiso del giardino in cui vivono in mezzo all'oceano.

10. GASTRONOMIA UNICA REALIZZATA CON I MIGLIORI PRODOTTI BIOLOGICI

La ricca tradizione gastronomica delle Azzorre nasce dalla genuinità e qualità dei prodotti, dal pesce pescato localmente, dal bestiame in libertà e dagli ortaggi coltivati in antichi campi, con spazio, tempo e rispetto. Piatti tipici e ricette secolari sono ancora serviti e continuano a conquistare nuovi ammiratori.


PESCE E FRUTTI DI MARE
Circondata da un mare ricco di specie selvatiche, ogni isola serve pesce fresco e frutti di mare in qualsiasi periodo dell'anno. Tonno, sugarello dell'Atlantico, sgombro, nasello, orata, pesce spada, aragosta e granchio, per non parlare dei cirripedi e delle patelle, sono presenti nei menu di molti ristoranti. Serviti in arrosti, stufati, zuppe e grigliate, deliziano i commensali con la loro genuinità e freschezza.

CARNE
Le mucche che circolano liberamente in pascoli naturali con il risultato di una carne dal sapore e dalla consistenza unici la cui origine geografica è protetta. Il Bife à Regional (bistecca al pepe), il Cozido das Furnas (stufato cotto in forni scavati nel terreno vulcanico) e la tipica Alcatra da Terceira (fiocco di manzo cotta lentamente per ore nel forno a legna) sono piatti saporiti iconici, insieme ai torresmos de
molho de fígado (gratta di maiale) e salsicce, come la linguiça e la morcela, tipici antipasti dell'isola.

IL FORMAGGIO
Il formaggio São Jorge è il più famoso di una famiglia di caseifici prodotti, realizzati da mani esperte utilizzando metodi segreti, può essere gustato a inizio o fine pasto, abbinato ad altri prodotti regionali che variano per piccantezza, intensità e consistenza secondo i gusti personali.

azzorre gastronomia formaggio sao jorghe

FRUTTA
Oltre a banane e mele, il clima delle Azzorre è perfetto anche per la coltivazione di frutta esotica come l'araçá e la crema di mele. La qualità dell'ananas e del frutto della passione di São Miguel è garantita dalla DOP.

DOLCI
La tradizione religiosa, monastica in particolare, ha fortemente influenzato la pasticceria e la pasticceria delle isole. Queijadas sono uno spettacolo comune da Vila Franca do Campo a Graciosa. Il bole levedo è una miscela di metà pane e metà torta che è già diventata un mitico prodotto di São Miguel.

VINO E LIQUORI
Il Pico, il Graciosa e il Terceira, sono vini prodotti da nuovi vitigni che completano il Verdelho, un tempo venerato. Birra, bibite, vini liquorosi, liquori alla frutta e grappe si aggiungono a un'ampia varietà di prodotti locali.

Situate sulla costa settentrionale dell'isola di São Miguel si trovano le fabbriche di tè di Porto Formoso e Gorreana. Questi si trovano su piantagioni paesaggistiche uniche che producono tè equilibrati e intensi, proprio come la terra su cui crescono.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici o lascia un commento. Grazie.
I migliori siti web sicuri e affidabili per organizzare e prenotare voli low cost e di linea, hotel e alberghi economici, appartamenti e case vacanza, crociere, traghetti, viaggi in autobus o in treno, escursioni e transfer, assicurazione viaggio, noleggi auto, camper, bici, moto o scooter, parcheggi a lunga sosta, prenotazioni deposito bagagli, promozioni, codici sconto, buoni e coupon e offerte esclusive di viaggi e vacanze low cost e last minute.
Potrebbe interessarti anche:
città d'arte
capitali del mondo
Barcellona
capitali del mondo
VAGAMONDO TRAVEL BLOG © 2022
ISCRIVITI  ALLA  NEWSLETTER
Torna ai contenuti